Presentazioni

Quando una saga termina, resta addosso a ogni lettore una sensazione vischiosa e dolceamara, come un cucchiaino di miele che ricopre qualche goccia di medicinale: è la dura consapevolezza di dover abbandonare personaggi che ci hanno accompagnato in un viaggio più lungo di quello – che può comunque essere assai intenso – di un singolo libro, un tragitto fatto sia di lettura che di pause, accompagnata però dalla gioia di aver goduto pienamente di un micro-universo narrativo.Quando una saga termina, resta addosso a ogni lettore una sensazione vischiosa e dolceamara, come un cucchiaino di miele che ricopre qualche goccia di medicinale: è la dura consapevolezza di dover abbandonare personaggi che ci hanno accompagnato in un viaggio più lungo di quello – che può comunque essere assai intenso – di un singolo libro, un tragitto fatto sia di lettura che di pause, accompagnata però dalla gioia di aver goduto pienamente di un micro-universo narrativo.Continua a leggere

Nel mezzo della pandemia, nell’ottobre del 2020, fiorisce nella mente di Alessandro Andrelli l’idea di raccontare una storia di rivalsa, di volontà e di rinascita. La storia è quella di Francesco Perna, un vero e proprio viaggio, come suggerisce lo stesso titolo,  “Andata e ritorno”, che muove alla scoperta di sé e delle proprie capacità.Continua a leggere